Gli Chef delle City of Gastronomy UNESCO a Parma per il Gola Gola Festival!

Citta Gastronomia UNESCO Parma Gola Gola Festival
A Parma, capitale della cultura alimentare italiana e città creativa per la gastronomia dell’UNESCO
, si sono riuniti, dal 2 al 4 Giungo 2017, i rappresentanti della gastronomia mondiale per l’evento annuale del Gola Gola! Food & People Festival.
Tema di quest’anno è stato il Confronto tra realtà e culture gastronomiche differenti, che si è voluto esprimere attraverso l’organizzazione di eventi che hanno visto protagonisti chef provenienti sette diverse città creative per la Gastronomia dell’UNESCO.
Frutto dei confronti creativi tra gli chef sono stati i piatti cucinati durante la cena UNESCO che vedeva ospiti le delegazioni e i piatti creati al termine delle tre UNESCO Creative Comparisons di Casa Smeg in Piazza Garibaldi.
In occasione della cena UNESCO, presso il FIPE Temporary Restaurant di piazzale Barezzi, le delegazioni presenti ai tavoli, hanno potuto degustare nuovi sapori e scoprire le ricette e le tradizioni legate ai piatti assaggiati, attraverso il menù e storytelling interattivo promosso da TRusTTM, la piattaforma di tracciabilità e storytelling, supportata da ITKIUS, la divisione US dell’International Traditional Knowledge Institute che si pone l’obiettivo di promuovere le comunità locali attraverso la valorizzazione delle proprie conoscenze tradizionali.
Sfogliando le pagine del menù e scansionando i QrCode presenti, gli ospiti hanno avuto la possibilità di accedere alle informazioni relative ad ogni portata della cena ed alla loro tradizione, agli ingredienti tipici delle UNESCO City of Gastronomy ed alla loro tracciabilità e ed agli Chef che li hanno interpretati.
Al termine della cena, presentato da Federico Quaranta, conduttore di “Decanter”, ha avuto poi luogo la cerimonia di consegna degli awards. Giuseppe Biagini, fondatore della Divisione US dell’International Traditional Knowledge Institute (ITKIUS), ha consegnato ad ogni Chef, al sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, e ai rappresentanti del Parma Parma Quality Restaurant un simbolo di riconoscimento e apprezzamento per l’impegno a preservare le conoscenze tradizionali relative agli ingredienti ed alle ricette locali.


 

Allo stesso modo, le UNESCO Creative Comparisons – Cooking Show, che si sono svolte il 3 giugno (Dénia-Tucson) e il 4 Giugno (Gaziantep-Östersund e Bergen-Chengdu), si sono caratterizzate per la documentazione, attraverso i live sulla pagina TRusTTM di Facebook, sulla preparazione delle ricette e per la presenza, sui tavoli degli ospiti di flyer e card interattive, che hanno permesso gli spettatori dello show di informarsi sulla ricetta e sulla tracciabilità e storytelling degli ingredienti tipici utilizzati dagli chef provenienti dalle due city of Gastronomy.

Scopriamo come si prepara il Moijto a Milano! La video-inchiesta

Come si prepara il moijto a Milano La video inchiesta che vi sorprenderàTutti conoscono il mojito: uno dei cocktail più amati, soprattutto dai più giovani, ma quanti conoscono davvero gli ingredienti che lo compongono?
Un video, girato da un giornalista cubano, mostra come a Milano, capitale italiana della moda e di tutto ciò che più fa tendenza, nessuno sappia come si prepari un vero mojito.
L’imbarazzante video della troupe cubana e le esilaranti risposte dei milanesi intervistati durante lo svolgimento di Expo 2015 mostrano quanto a Milano si sappia poco del celebre cocktail.
La video-inchiesta sembra destinata a destare scalpore!


Open Baladin Fest 2014: il 30 e 31 agosto a Torino si celebra la birra artigianale

Open Baladin Fest 30 e 31 agosto 2014 piazzale Valdo Fusi TorinoUn evento alla sua prima edizione, Open Baladin Fest, che nasce con l’ambizione di diventare un appuntamento fisso annuale con un unico filo conduttore: promuovere la cultura della birra artigianale italiana.
Per Open Baladin il 2014 è l’anno della “maggiore età” ed il tema della manifestazione prevista per sabato 30 e domenica 31 agosto a Torino è “DICIOTTO ANNI DI BIRRA VIVA IN ITALIA”. E’ nel 1996, infatti, che un manipolo di appassionati tra cui Teo Musso, fondatore di Open Baladin, dà vita al movimento che promuove nel mondo la birra artigianale italiana di qualità.
I protagonisti di Open Baladin Fest 2014 saranno proprio i birrai, inviati a raccontarsi e raccontare le loro birre ed a fare un punto sui primi 18 anni della birra artigianale d’eccellenza. Piazzale Valdo Fusi, nel centro storico di Torino, dove ha sede Open Baladin, ospiterà 160 birre alla spina, tutte rigorosamente artigianali, non pastorizzate (vive!) presentate e descritte da produttori ed esperti. Tanti saranno, nei due giorni di manifestazione, i momenti di cultura che permetteranno approfondimenti per gli appassionati del mondo brassicolo ed un avvicinamento per chi ancora non conosce il mondo della birra artigianale.
Durante tutta la durata dell’evento le birre verranno raccontate da un narratore d’eccezione: Lorenzo Dabove, il beer taster più famoso d’Italia che introdurrà agli stili, ai birrifici e racconterà come si degusta una birra creando dei veri e propri momenti di istruzione birraria.
Saranno gli stessi birrai, invitati come ospiti, che si racconteranno e racconteranno le loro creazioni. Durante Open Baladin Fest 2014 non mancheranno i rappresentanti di Slow Food che proporranno al pubblico la “Guida alle birre d’Italia” edizione 2015, un valido strumento per conoscere una grande selezione di birrifici italiani.
Saranno presenti gli amici di MoBI, Movimento Birrario Italiano, un gruppo spontaneo di consumatori consapevoli con l’intento di rappresentare gli interessi dei semplici consumatori di birra e presentare la ”Guida MoBI ai Locali Birrari”. Si tratta di una Guida ai migliori locali birrari italiani, scelti rigorosamente in funzione della qualità dell’offerta e della selezione birraria: 650 locali di diversi tipi (pub, brewpub, beershop ma anche ristoranti, pizzerie, gastronomie), tutti visitati, selezionati e recensiti (con descrizione e informazioni dettagliate per poterli visitare) da decine di collaboratori appartenenti a MoBI.
Nella giornata di domenica 31 agosto 2014, verrà fatta una “cotta pubblica” e cioè verrà prodotta sul piazzale una birra.
160 birre vive artigianali di qualità in degustazione a Open Baladin Fest 2014 a Torino il 30 e 31 agostoQuesto grazie alla collaborazione dell’associazione Birrando e Gustando che illustrerà agli interessati tutte le fasi del processo di produzione della birra con particolare attenzione a quella “fatta in casa”. Verranno raccontati i processi, le materie prime e le strumentazioni necessarie perché tutti possano produrre la propria birra diventando degli homebrewer.  Nei due giorni di festa, si svolgeranno delle “Officine Gastronomiche Birrarie” presentate dalla chef belga Caroline Noel e raccontate da chef Kumalè. Posti limitati: per prenotarsi chef@kumale.net.
La festa si svilupperà su due giornate, il sabato 30 di Agosto (dalle 18 alla 1) e domenica 31 Agosto (dalle 10:30 alla 1).  56 i birrifici coinvolti e che a turno racconteranno le loro creature.
La degustazione di birra sarà accompagnata da un’offerta di cinque proposte di street food italiano attentamente selezionate: Consorzio Focaccia di Recco (Liguria) – La Bombetta della valle d’Itra (Puglia) – Lampredotto e trippa fiorentina (Toscana) – Il gnocco fritto (Emilia Romagna) -La patata ripiena (Piemonte).
Completeranno la proposta culinaria di Open Baladin Fest 2014 i fritti e gli hamburger preparati dai ragazzi di Open Baladin Torino.  Numerosi gli eventi organizzati in concomitanza con la manifestazione birraria per rafforzare il legame con la città di Torino e con i tanti giovani che affollano quotidianamente piazzale Valdo Fusi.

Open Baladin Fest 2014
Sabato 30 e Domenica 31 agosto
piazzale Valdo Fusi- Torino
160 birre vive in degustazione, cucina di strada e molto altro!

Rieti Cuore Piccante: dal 28 al 31 agosto la fiera mondiale del peperoncino

Al via il 28 Rieti Cuore Piccante dal 28 al 31 agosto 2014 Fiera Campionaria del PeperoncinoAgosto 2014 la quarta edizione di “Rieti Cuore Piccante”, Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino. Le principali piazze e le vie del centro storico di Rieti si trasformeranno in suggestivi “set” sui quali si susseguiranno gli appuntamenti di uno degli eventi gastronomici più attesi dell’anno.
Oltre 100 stand, una mostra con 400 varietà di peperoncini Capsicum Annuum di tutto il mondo per una manifestazione sempre più internazionale come testimonia la presenza di Ghana, Honduras, Messico, Sri Lanka, India, Ungheria, Sud Africa e Perù, Paesi ospiti dell’edizione 2014.
“Questa edizione – sottolinea Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti, organizzatrice dell’evento – si preannuncia davvero interessante e stimolante grazie ad un ricco programma che spazia dalla gastronomia alla cultura, dagli showcooking ai convegni sulla salute, dalla ricerca e sperimentazione all’intrattenimento. Quattro giornate per dimostrare come questo prodotto unico possa riuscire ad essere “un artista a tutto tondo” e un protagonista non solo della tavola ma di tanti altri aspetti del vivere quotidiano ”.
Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati dell’oro rosso della tavola che nella città di Rieti, da giovedì 28 a domenica 31 agosto 2014, potranno degustare e raccogliere informazioni sul prezioso capsicum e, soprattutto, visitare una mostra unica al mondo che raccoglie una selezione di 400 varietà di peperoncino provenienti da ogni angolo del pianeta in un viaggio fatto di colori, profumi e sapori allestito mirabilmente sotto le imponenti volte del Palazzo Papale.
Fittissimo il programma degli eventi in cartellone a Rieti Cuore Piccante: concerti, mostre fotografiche e di pittura (con artisti internazionali), concorsi gastronomici, laboratori, degustazioni alla scoperta delle straordinaria potenzialità di utilizzo del peperoncino in cucina, spettacoli con artisti nazionali e esteri. Quest’anno anche un’opportunità in più: quella di conoscere Rieti segreta e sotterranea, attraverso la partecipazione a visite guidate che si succederanno per tutte e quattro le giornate della fiera.
Il programma dettagliato della manifestazione è consultabile sul sito ufficiale www.rieticuorepiccante.eu.

2° Castelli Beer Festival dal 10 al 13 luglio a Marino

2° Castelli Beer Festival città di Marino dal 10 al 13 luglio 2014Quattro giorni di festa tra arte, musica, birra artigianale, street food, laboratori, visite guidate e degustazioni. Dopo il grande successo della prima edizione è in arrivo il 2° Castelli Beer Festival – Città di Marino che, dal 10 al 13 luglio 2014, invaderà il centro storico della cittadina dei Castelli Romani. L’ingresso alla manifestazione sarà rigorosamente gratuito.
La novità dell’edizione 2014 sarà il concorso Le birre, la loro storia e la convivialità dedicato a giovani artisti del territorio ed il contest Musicalmente riservato a band con brani inediti e originali. Si conferma poi la grande attenzione al sociale: “Semi (di) libertà” con la birra made in carcere e “Dali Blu” birra realizzata da Birradamare con l’associazione “Dali blu” Neurodiversi al lavoro.
Il festival animerà le vie del centro storico di Marino. In Piazza San Barnaba andrà in scena il meglio della tradizione culinaria italiana con il cibo di strada di alta qualità proveniente da diverse regioni italiane: dalla Puglia le bombette di Alberobello, il fritto misto di pesce laziale, le olive ascolane artigianali, la farinata e la pasta fresca espressa dalla Liguria, le bruschette ferraresi, gli arrosticini abruzzesi e le Seadas dalla Sardegna.
Lungo Corso Trieste sarà possibile bere birre di qualità ed incontrare i mastri birrai negli stand dei numerosi birrifici artigianali presenti: Piccolo Birrificio Clandestino, Homo Luppolo, MC77, Lucky Brews, Bad Guys, ECB, Birrificio Superbum, Lariano, Opperbacco, Birrificio Sociale, Laboratorio Piccolo Birrificio, Birradamare, Jungle Juice e Birra del Borgo. Importanti presenze straniere: dal Belgio Van Steenberge, De Glazen Toren, Caulier e dalla Svizzera Bad Attitude. Sabato 12 luglio ci sarà anche una cotta pubblica di birra con gli homebrewer del progetto “Daniele&Friends”
2° Castelli Beer Festival città di Marino dal 10 al 13 luglio 2014 locandina della manifestazioneSi alterneranno laboratori e degustazioni a cura della associazione Slow Food di Marino e Castel Gandolfo: giovedì 10 luglio ore 20.00 La Birra nel mondo anglosassone degustazione di birre italiane ispirate all’Inghilterra per raccontarne storia, profumi e sapori. Venerdì 11 luglio ore 20.00 Grani, farine e pani dedicato a diversi laboratori che guardano i vari momenti del pane, dalla scelta delle materie prime alla lievitazione, dalla maturazione alla cottura … contemporaneamente ai vari momenti della cotta pubblica, per osservare le similitudini di pane e birra. La giornata sarà seguita dalla chef Gabriella Cinelli e dai ragazzi dell’Orto dei Cuochi e da Alessandra Ripanti della Biscotteria Suljma. Sabato 12 luglio ore 20.00 Dialogo aperto tra Vino e Birra per parlare e degustare una birra e un vino, prodotti della Terra. Domenica 13 luglio ore 20.00 Il Cibo e il Non Spreco dedicato alla cucina del riuso con lo chef Marco Mezzaroma. Per tutta la durata del festival si potranno, inoltre, fare acquisti direttamente dai produttori del micro Mercato della Terra: pane, salumi, formaggi, biscotti, vino, amari. Sarà dato ampio spazio alla sostenibilità con gli artigiani del ferro, del legno e del vetro.
Previste inoltre visite guidate gratuite nel centro storico con degustazioni all’interno delle misteriose ed affascinanti grotte di Marino.
Il 2° Castelli Beer Festival sarà accompagnato dalla colonna sonora di alcune esibizioni musicali su strada e da concerti di piccole band, che a rotazione durante l’intero svolgimento della manifestazione saliranno sul palco centrale in Piazza San Barnaba.
Per tutte le informazioni sul 2° Castelli Beer Festival Città di Marino è possibile consultare il sito ufficiale della manifestazione:
www.castellibeerfestival.it.

Birròforum: dal 27 al 30 giugno a Roma quattro giorni dedicati al mondo delle birre artigianali

Birròforum Roma Lungotevere Maresciallo Diaz dal 27 al 30 giugno 2014Un ricco calendario di incontri giornalieri dedicati a chi vuole imparare e approfondire le tecniche di degustazione e conoscere tutto sulla birra artigianale. Birròforum è anche questo: un appuntamento imperdibile per gli appassionati e un’esperienza unica per conoscere il mondo della birra artigianale in tutte le sue sfumature anche per chi è alle prime armi.
Dal 27 al 30 giugno 2014, i 10.000 mq en plain air del Villaggio Birròforum, ospiteranno degustazioni, seminari, foodshow, eventi tecnici.
Si comincia con “Birra Istruzioni per l’uso”, un ricchissimo calendario di incontri giornalieri in cui gli esperti del settore guideranno gli ospiti un passo alla volta alla scoperta della cultura birraia, tra pratica e teoria. La partecipazione al laboratorio è gratuita (previo acquisto del biglietto alla manifestazione) e con posti limitati.
Ogni giorno ci saranno 3 diverse degustazioni alla presenza dei produttori e di esperti dell’Associazione Degustatori di Birra.
Venerdì 27 giugno alle ore 21.00 si comincia con la degustazione di Itineris, prodotto nato nell’autunno del 2010 dalla passione per i processi di birrificazione e per i misteri che si celano nelle varie fasi di lavorazione e produzione della birra artigianale.
Alle 22.00 sarà la volta del Birrificio Sant’Andrea e alle 23.00 toccherà al Baladin con la presenza di Teo Musso.
Fino al 30 giugno si alterneranno altre degustazioni di birre artigianali, spaziando dai prodotti più conosciuti (come quelli del Birrificio Italiano o di Birra del Borgo) fino ad arrivare ad assaporare prodotti unici di microbirrifici selezionati che scendono per la prima volta in piazza a Roma (come le birre Bai o il Birrificio di Cagliari).
Birra e Dintorni” è invece l’appuntamento dedicato a chi vuole tenersi sempre aggiornato sulle ultime novità del settore, grazie alla possibilità di confrontarsi con i maggiori esperti di birra artigianale. Tra i tanti incontri la Cotta Pubblica che si terrà venerdì 27 e sabato 28 giugno alle ore 20.00 presso l’area 12. Per l’occasione homebrewers esperti si cimenteranno nella preparazione della birra artigianale ripercorrendo tutte le fasi del processo, dalla scelta dei malti e delle materie prime, alla macinazione, ammostamento, filtrazione fino alla bollitura il successivo raffreddamento e inoculo del lievito.  Ma non finisce qui. Il 30 giugno si terrà infatti il 1° meeting professionale riservato agli operatori del settore, organizzato da Fipe e Assobirra nella cornice di Birròforum, in cui verrà trattato il tema dell’offerta e somministrazione della birra nei locali specializzati. Alla fine dell’appuntamento, gli esercenti del pub, birrerie e bar specializzati nell’offerta birraia riceveranno un attestato che segnali la competenza e la professionalità nell’offerta birraia.
Per maggiori informazioni sulla manifestazione è possibile consultare il sito ufficiale www.birroforum.it.

Birròforum 2014
Lungotevere Maresciallo Diaz

biglietto: 8 euro – comprende bicchiere da degustazione, sacchetta porta bicchiere, possibilità di partecipare gratuitamente agli eventi in calendario (i posti sono limitati); per la birra: 1 gettone – 1 euro (0,10cl ad 1euro e 0,20cl a 2euro)
orari: da venerdì a lunedì dalle 19.00 alle 02.00 
biglietti Birretta da chef: acquistabili online su www.birroforum.it
info@birroforum.it

Extradolce: il 21 giugno a Torino la passeggiata più dolce che ci sia!!

Extradolce Torino sabato 21 giugno 2014 dalle 11.30 alle 18.00 un percorso alla scoperta di pasticcerie e gelaterieLa Città del Gusto di Torino, in collaborazione con Ascom Confcommercio di Torino e provincia, la Centrale del latte di Torino con il patrocinio del Comune di Torino invita residenti e turisti ad un evento imperdibile: Extradolce, la camminata più dolce che ci sia attraverso le migliori gelaterie e pasticcerie del centro storico della città della Mole.  Una lunga e golosa passeggiata del gusto per le vie della città per assaggiare il meglio del gelato e del dolce artigianale Made in Torino: dieci gelaterie e dieci pasticcerie da scoprire o riscoprire in compagnia degli amici e di tutta la famiglia. Per l’occasione sarà proposto al pubblico un nuovo gusto di gelato prodotto con la panna della Centrale del Latte dal nome “Extradolce“. La passeggiata golosa partirà dalla sede della Città del gusto di Torino, in corso Stati Uniti 18/A. Gli iscritti allo “street food” più dolce d’Italia passeggeranno liberamente per le vie della città alla ricerca dei più famosi maestri della scuola dolciaria torinese. Extradolce, un evento che prende spunto dalla Stragelato di qualche anno fa, è stato incoraggiato dai produttori e dai commercianti della città di Torino e vuole essere il più diffuso possibile sul territorio cittadino per richiamare anche l’attenzione dei turisti in arrivo per il ponte di San Giovanni. Extradolce non sarà solo l’occasione per conoscere e degustare i migliori prodotti artigianali del territorio, ma anche una opportunità per ammirare a piedi o in bici alcune zone della città da un altro punto di vista… Mamme, bambini, famiglie, gruppi di amici, gourmet ed amanti del gelato: tutti possono aderire e condividere attraverso la pagina Facebook Città del Gusto Torino Gambero Rosso foto, commenti e consigli. Extradolce, infatti, animerà anche il mondo del web grazie ai numerosissimi fans del Gambero Rosso, la community che conta circa più di 200mila “gastrofanatici”. Turisti e residenti a Torino potranno iscriversi online sul sito del Gambero Rosso fino al 20 giugno e presentarsi dalle 9.30 alle 11 del 21 giugno al punto di partenza presso la Città del gusto di Torino. I partecipanti riceveranno una mappa con le 20 tappe che corrispondono agli artigiani aderenti alla iniziativa. La partenza della passeggiata Extradolce di sabato 21 giugno 2014  è presso la sede della Città del gusto Gambero Rosso in Corso Stati Uniti 18/a, l’arrivo è alla Cascina Marchesa, sede della Turin Marathon in Corso Regina Margherita 317 (all’interno del Parco Carrara), partner prestigioso di questa manifestazione originalmente “atletica”. Grazie alla collaborazione con La Stampa e con [TO] BIKE si potrà scegliere tra due percorsi tematici, da percorrere a piedi o in bici Gelaterie o Pasticcerie, ma solo i primi che raggiungeranno tutte le tappe golose potranno ricevere gli ambiti premi messi in palio.

1 Premio al CAMPIONE EXTRADOLCE (chi raggiunge tutte le tappe in minor tempo) consistente in:

-2 corsi di cucina amatoriale Gambero Rosso

-1 Contapassi offerto da Jolly Sport

-1 Abbonamento annuale [TO] BIKE

2 Premi ai CAMPIONI SEMIDOLCI (1 a chi fa il percorso gelaterie e 1 per il percorso pasticcerie) consistenti in:

-Borsa frigo con prodotti della Centrale del latte

-Coupon Sconti Città del gusto Torino

Al partecipante SENIOR: occhiali sportivi da Jolly Sport

Al partecipante JUNIOR: zaino sportivo da Jolly Sport

Le iscrizioni ad Extradolce possono essere fatte online sul sito ufficiale della Città del Gusto di Torino Gambero Rosso.
I primi 100 iscritti riceveranno la Tshirt dell’evento. È possibile prenotarsi anche mandando una email a torino@cittadelgusto.it entro il 20 giugno e pagare la quota di iscrizione presso la Città del gusto di Torino in Corso Stati Uniti 18/A dalle 9.30 alle 17.30, da lunedì a venerdì entro la stessa data.

Costo iscrizione Extradolce: 10€

Sconti speciali: Lettori “La Stampa”:  5 € Abbonati [TO] BIKE:  5 €

Partenza: ore 11.30 Corso Stati uniti 18/A, sede Città del gusto Torino. Arrivo: entro le ore 18.00, Corso Regina Margherita 371, sede TURIN MARATHON. Alle 18.30 premiazione dei vincitori ed aperitivo

Info: torino@cittadelgusto.it –  011 4546594, da lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 17.30
Scarica la mappa con le tappe del percorso di Extradolce e le modalità di svolgimento della manifestazione:

Mappa percorso Extradolce Torino sabato 21 giugno 2014

Gli Eventi a Roma di oggi lunedì 19 maggio 2014

Eventi mostre teatro manifestazioni di oggi a RomaIl calendario delle manifestazioni in corso nel mese di maggio 2014 e le informazioni sugli eventi del giorno e sugli appuntamenti più importanti  previsti in città ed in programma per oggi lunedì 19/05/2014 a Roma di teatro, cinema, arte, mostre e musei, musica, danza, concerti, food and wine, spettacolo e sport:

Mostre da visitare in corso a Roma:

Musée d’Orsay. Capolavori
Sede della Mostra: Complesso del Vittoriano
per maggiori  informazioni sull’esposizione leggi:
I capolavori del Museo d’Orsay per la prima volta in mostra a Roma al Complesso del Vittoriano

Frida Kahlo
Dove si svolge: Scuderie del Quirinale
per maggiori notizie sull’evento leggi
Frida Kahlo alle Scuderie del Quirinale dal 20 marzo al 31 agosto 2014

Eventi Food & Wine in programma oggi 19 maggio 2014 a Roma:

Culinaria 2014 – Il gusto dell’identità IX edizione
Al Mercato Rionale Coperto Garbatella
per maggiori informazioni sulla manifestazione:
Culinaria 2014: a Roma un congresso gastronomico tutto al femminile

Le dolci creazioni firmate Ladurée per la Pasqua 2014

 Le Marquis di Ladurée uova decorate per la Pasqua 2014E’ per celebrare la Pasqua 2014 che Ladurée ha creato Les Marquis, la collezione di uova pasquali decorate con camei a contrasto che raffigurano i profili dei marchesi Ladurée.
I maestri pasticceri hanno creato tre varianti: cioccolato al latte, fondente e un raffinatissimo cioccolato bianco dipinto di rosa. Le uova sono disponibili anche in formato mignon e contengono all’interno cioccolatini al latte e fondenti.
Les Marquis è dedicata anche ai piccoli golosi. Per loro Ladurèe ha pensato ad una campana di cioccolato che nasconde al suo interno un coniglietto, del quale si intravedono soltanto i denti. La campana contiene cioccolatini al latte e fondente ed è disponibile in due misure. 

Macarons Cioccolato del Madagascar e bergamotto collezione Pasqua 2014 LaduréeLa collezione dedicata alla Pasqua 2014 comprende anche un nuovo gusto per i macarons che unisce il sapore del cioccolato del Madagascar a quello inaspettato del bergamotto.

ViniVeri – Vini secondo Natura: dal 5 al 7 aprile 2014 a Cerea (VR)

 ViniVeri 2014 Vini secondo Natura dal 5 al 7 aprile Cerea (VRSi rinnova l’appuntamento con ViniVeri – Vini secondo Natura, ormai storica rassegna annuale dei produttori di vini naturali.
L’undicesima edizione di ViniVeri – Vini secondo Natura, che si svolgerà dal 5 al 7 aprile 2014 presso la Area Exp di Cerea (VR), è dedicata ad Emmanuel Giboulot, il viticoltore biodinamico originario della Borgogna che attualmente rischia 6 mesi di carcere e 30.000 euro di multa per essersi rifiutato di praticare il trattamento sistemico contro i parassiti delle viti. “Mio padre si è convertito all’agricoltura biologica nel 1970 ed ora siamo in regime completamente biologico e biodinamico. Non voglio annullare decenni di lavoro per applicare un trattamento i cui effetti sulla salute delle viti e sull’uomo sono ancora sconosciuti”, questo il pensiero di Giboulot.
Tante le novità di quest’anno, prima tra tutte il ritorno alla manifestazione di uno dei maestri e precursori della viticoltura biodinamica mondiale Nicolas Joly insieme a 26 produttori europei (Francia, Germania, Austria e Ungheria) ed a 9 italiani aderenti a La Renaissance des Appellations, l’associazione di vignaioli provenienti da tutto il mondo che praticano l’agricoltura biodinamica.
Protagonisti della tre giorni di ViniVeri 2014 saranno 140 produttori provenienti da ogni angolo d’Italia e da altri paesi europei uniti da una filosofia e metodologia produttiva comune che va oltre la certificazione biologica europea: quella di generare vini che non contengano addizioni di sostanze estranee alla frutta d’origine ed al terroir che le ha generate, né fatti attraverso processi dominanti, in sostanza senza l’uso della chimica di sintesi in vigna e senza l’uso di addizioni e stabilizzazioni forzate in cantina.
 Giampiero Bea Presidente Consorzio ViniVeri - Vini secondo NaturaInsieme ai produttori del Consorzio ViniVeri (Cappellano, Giuseppe Rinaldi, Ezio Cerruti, Ezio Giacomo Trinchero, Eugenio Rosi, Castello di Lispida, Casa Coste Piane, La Castellada, Dario Princic, Zidarich, Vodopivec, Mlečnik, Massa Vecchia, Oasi degli Angeli, Paolo Bea, Salvatore Ferrandes) ed a quelli di Renaissance des Appellations, saranno presenti un centinaio di “artigiani del vino” indipendenti italiani ed esteri: un assaggio di cultura del territorio che va dall’isola di Pantelleria, al centro del Mediterraneo, risale lo Stivale, attraversa Slovenia, Austria, Germania, Francia, Spagna, Portogallo fino all’isola di Madeira nell’Oceano Atlantico. Oltre ai vini ci sarà spazio anche per produzioni agroalimentari artigianali con 14 produttori di eccellenze: dal Parmigiano delle Vacche Rosse all’aceto Balsamico Tradizionale di Modena, dall’olio extravergine d’oliva alla Roveja e lo zafferano di Cascia fino al cioccolato di Modica, passando per prodotti da forno e formaggi da agricoltura biologica.
ViniVeri 2014 è un’occasione unica, per la stampa, gli operatori del settore o i semplici appassionati del vino, per incontrare i produttori-artigiani, conoscere ed informarsi su una filosofia di vita che si esprime in una produzione che ricerca il miglior equilibrio tra l’azione dell’uomo ed i cicli della natura.
Durante i tre giorni di ViniVeri 2014 non mancheranno speciali eventi con tavole rotonde, degustazioni guidate, proiezione di film e cene dedicate.
 Nicolas Joly Presidente La Renaissance des Appellations - ViniVeri 2014 Cerea (VRSi inizierà sabato 5 aprile, alle 18, con l’incontro-dibattito, moderato da Nicolas Joly e Giampiero Bea, con Emmanuel Giboulot e la “pasionaria” della civiltà contadina e delle lotte agrarie nel mondo, l’economista, sociologa e documentarista francese Silvia Pérez-Vitoria, autrice di libri come “Il ritorno dei contadini”, per il quale ha vinto il premio Nonino 2009 e “La risposta dei contadini”. Seguirà alle 20.30 la Cena dei Vignaioli, con i produttori presenti a ViniVeri 2014.
Anche quest’anno, visto il grande successo riscosso nelle ultime edizioni, all’uscita degli spazi espositivi vi sarà Spazio Enoteca VV2014 dove sarà possibile acquistare molte delle rare ed esclusive etichette presenti in degustazione a prezzo di cantina.
Il ticket giornaliero di ingresso a ViniVeri 2014 è di 20 € ed include il calice ed il libretto di degustazione.
Per maggiori informazioni sui produttori partecipanti a Viniveri 2014, prenotazioni cene ed eventi: http://
www.viniveri.net