“La pietà dell’acqua” in libreria il nuovo romanzo di Antonio Fusco

La pietà dell' acqua il nuovo romanzo di Antonio Fusco Giunti EditoreAntonio Fusco, noto criminologo e funzionario della Polizia di Stato, torna in libreria con un nuovo atteso romanzo noir La pietà dell’acqua (Editore Giunti). Dopo il grande successo di Ogni giorno ha il suo male (in vendita la versione tascabile) torna il commissario Casabona con un altro avvincente caso da risolvere. In La pietà dell’acqua il commissario, che con la sua intelligenza ed umanità ha conquistato migliaia di lettori, deve occuparsi di una altra indagine tutta italiana, una inquietante serie di omicidi.
È un ferragosto rovente e sulle colline toscane ai confini di Valdenza viene trovato il corpo di un uomo, ucciso con una revolverata alla nuca, sotto quello che in paese tutti chiamano “il castagno dell’impiccato”. Non è un omicidio qualunque, ma una vera e propria esecuzione, come risulta subito evidente all’occhio esperto del commissario Casabona, costretto a rientrare in tutta fretta dalle ferie, dopo un’accesa discussione con la moglie. Casabona non fa in tempo a dare inizio alle indagini, però, che il caso gli viene sottratto dalla direzione antimafia. Un avvenimento molto strano, così come l’atmosfera di quei luoghi: dopo lo svuotamento della diga costruita nel dopoguerra, dalle acque del lago è riemerso il vecchio borgo fantasma di Torre Ghibellina, con le sue casupole di pietra, l’antico campanile ed il piccolo cimitero. Fra le centinaia di turisti accorsi per l’evento, Casabona si imbatte in Monique, un’affascinante e indomita giornalista francese. O almeno, questo è ciò che lei dice di essere. In realtà la donna sta indagando su un misterioso dossier che denuncia una strage nazista avvenuta proprio nel paesino sommerso.
Un dossier scottante, passato di mano in mano come una sentenza di morte, portandosi dietro un’inspiegabile catena di omicidi. Tra una fuga a Parigi ed un precipitoso rientro sui colli della Toscana, il commissario Casabona sarà chiamato a scoprire che cosa nascondono da decenni le acque torbide del lago di Bali.
Qual è il prezzo della verità? E può la giustizia aiutare a dimenticare?

“Muori con me” il bestseller di Karen Sander in libreria dal 15 aprile 2015

Copertina del romanzo Muori con me della scrittrice tedesca Karen Sander edito da GiuntiCon oltre 120.000 copie vendute, Muori con me di Karen Sander inaugura una serie con protagonisti l’affascinante commissario Stadler e la misteriosa psicologa Elisabeth Montario. Il successo del libro è stato così travolgente che il secondo episodio, appena uscito in Germania, ha venduto quasi 30.000 copie in sole 2 settimane.
L’intera serie è in corso di traduzione in altri 5 Paesi presso per marchi editoriali, tra cui Albin Michel in Francia.
La storia è costruita magistralmente dalla scrittrice, dosando flashback e cambi di scena che aumentano la suspense e tengono in pugno il lettore fino all’ultima pagina. La caccia al killer si insinua subdolamente nella vita personale dei protagonisti, minacciando tutto ciò che hanno di più caro. Il mistero legato alla figura della psicologa Liz Montario, in realtà sorella di un efferato serial killer creduto morto, la rende un personaggio straordinario: l’eroina positiva che lotta contro il male proprio perché l’ha conosciuto molto da vicino.
Inoltre il rapporto di complicità e conflitto fra la psicologa e il commissario crea una tensione palpabile che conquista il lettore, curioso di sapere quali saranno gli sviluppi.
In una casa dei quartieri alti di Düsseldorf viene ritrovato il cadavere di una donna orribilmente massacrata: sul corpo, l’assassino ha lasciato una piccola bambola nuda. Una sorta di messaggio cifrato, che il medico legale non farà fatica ad interpretare: la nota avvocatessa, infatti, nascondeva un segreto di cui perfino il marito era all’oscuro. L’inaudita ferocia ricorda al commissario Georg Stadler un caso di qualche mese prima: peccato che il presunto colpevole sia già dietro le sbarre. Contro il parere dei superiori, Stadler è convinto che ci sia un serial killer in circolazione e decide di chiedere l’intervento di Elisabeth Montario, una psicologa criminale, nota per aver risolto una serie di casi in cui la polizia brancolava nel buio. Liz, trentenne dai lunghi riccioli rossi, decide di accettare, benché stia vivendo un momento di forte tensione. Qualcuno che sembra conoscerla molto bene la tormenta con lettere di sfida: «Trovami. Prima che sia io a trovare te».
Parole minacciose che fanno riaffiorare il ricordo di qualcuno che aveva amato, anche dopo averne scoperto la natura profondamente malvagia. Intanto gli omicidi subiscono un’escalation di brutalità e il killer riuscirà a coinvolgere Liz e Stadler in un gioco efferato, risvegliando proprio quegli incubi che la psicologa credeva sepolti per sempre…
Karen Sander vive in Renania. Ha lavorato a lungo come traduttrice e docente universitaria, prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Muori con me (edito in Italia da Giunti) è il primo romanzo di una serie incentrata sulla coppia investigativa Stadler-Montario, ed è rimasto per settimane nella classifica dei libri più venduti in Germania. Ad ottobre 2014 è uscito l’attesissimo sequel Wer nicht hören will, muss sterben.

Karen Sander
Muori con me
Traduzione di Lucia Ferrantini
Giunti Editore
pp. 400 – euro 12,90
In Libreria dal 15 aprile 2015