Palazzo Pitagora ospita lo stilista Tiziano Guardini. Una mostra evento per presentare il gioiello edilizio dei Parioli

Palazzo Pitagora Parioli edilizia green stilista Tiziano Guardini mostra evento 15 giugno 2017
Giovedì 15 giugno 2017, dalle 17 alle 21, gli spazi di Palazzo Pitagora a Roma ospiteranno la collezione Organic di Tiziano Guardini, giovane e talentuoso designer italiano, apprezzato in tutto il mondo come “lo stilista della natura”. Tiziano Guardini disegna una donna in perfetta armonia con la madre Terra, quella Terra che l’ha generata e vestita, impreziosendola con tessuti e accessori meravigliosi proprio perché mantenuti nella loro origine ma sapientemente adattati ad enfatizzare la bellezza e l’armonia femminile, una donna saggia e naturale che si proietta nel contesto urbano conservando quello sguardo genuino e disincantato.
Palazzo Pitagora è un gioiello di edilizia green, capace di eguagliare i migliori standard internazionali ed elevare Roma al livello delle grandi capitali mondiali. Nel suo corpo dal gusto classico, la struttura cela un’anima profondamente moderna, a basso impatto ambientale. Gli appartamenti che la compongono sono dotati di tecnologie avanzate che garantiscono un’alta classe energetica, l’azzeramento delle emissioni di CO2 e l’abbattimento dell’80% dei consumi.
A pochi passi da Villa Borghese e nel cuore dei Parioli, quartiere storico della borghesia medio-alta, Palazzo Pitagora unisce elementi moderni con richiami ottocenteschi. L’intervento è opera dell’architetto romano Renato Guidi, fondatore della Bioedil Progetti, realtà italiana di prestigio nella progettazione edilizia e nell’architettura di qualità.
Il recupero di un edificio come quello di Palazzo Pitagora è sicuramente un’opera di valorizzazione che interessa tutta la città”, commenta l’architetto Guidi, a capo del progetto. “Operazioni di questo tipo, infatti, rappresentano una grande opportunità dal punto di vista architettonico, a maggior ragione se inserite in realtà urbane come Roma, una città in cui esistono edifici storici importanti ma vetusti dal punto di vista dell’organizzazione degli spazi interni e della struttura. L’obiettivo era quello di realizzare un progetto edilizio ultramoderno, ma in continuità con il contesto urbano che lo circonda, affermando uno spazio nuovo la cui personalità si sviluppa partendo dal sito invece di imporsi ad esso. Da questa dicotomia di fondo è nato Palazzo Pitagora: ad uno scheletro moderno caratterizzato da materiali di avanguardia, si giustappone una pelle che nelle forme e nelle tonalità strizza l’occhio al meraviglioso panorama cittadino che il contesto regala”.

Palazzo Pitagora aprirà al pubblico in una serata unica nel suo genere tra green e ecosostenibilità, con lo sguardo rivolto al bio. L’evento “To The Earth” sarà l’opportunità per presentare l’appartamento pilota completamente rifinito, fornito delle tecnologie BTicino e arredato da Dada Molteni & C.
Il concetto di ecosostenibile e biologico sarà anche il filo conduttore dell’ampia selezione gastronomica che verrà proposta durante la serata sia nell’aperitivo che nell’area mixology. Una scelta che segue una tendenza sempre più affermata tra gli italiani che, nell’83% dei casi, sceglie di portare in tavola prodotti bio. Nell’ultimo anno, solo in iper e supermercati le vendite di alimenti biologici hanno superato il valore di 1,27 miliardi di euro, in crescita del 19,7% rispetto all’anno precedente.
Palazzo Pitagora, a Roma nel quartiere Parioli, si trasforma così in un punto di riferimento per la green economy, unendo ecosostenibilità, eleganza, innovazione e cosmopolitismo.

IL PALAZZO

Palazzo Pitagora Parioli edilizia bio stilista Tiziano Guardini mostra evento 15 giugno 2017

Tutti gli appartamenti di Palazzo Pitagora, dotati di un sistema di domotica autonoma, prevedono la presenza di uno spazio esterno e sono forniti di terrazzi, giardini o balconi, andando così a creare ambienti ariosi e luminosi che spiccano per vivibilità e comfort. “A differenza degli altri palazzi dei Parioli realizzati fra gli anni ’20 e gli anni ’40 – spiega l’architetto Guidi – gli appartamenti di Palazzo Pitagora sono tutti dotati di balconi e terrazze. La luce, infatti, gioca un ruolo importante all’interno della struttura, per questo sul lato sud del palazzo abbiamo scelto di creare una grande vetrata per dare luce naturale all’intera area condominiale”.
Infine, gli interni si caratterizzano per un design contemporaneo e raffinato, in cui la cura per il dettaglio e la scelta oculata di materiali di pregio si sposano e si completano con la funzionalità e l’efficienza tecnologica. Materiali leggeri e luminosi vanno a creare ambienti impalpabili che mettono in relazione l’interno dell’edificio con la realtà circostante dell’esterno. La nobiltà dei materiali scelti permette non solo un ottimale controllo dell’illuminazione naturale, ma al contempo consente di mitigare ed isolare dai rumori esterni della realtà metropolitana circostante.

LA MOSTRA – TIZIANO GUARDINI

Palazzo Pitagora Parioli Roma edilizia green stilista Tiziano Guardini mostra evento 15 giugno 2017

Tiziano Guardini, giovane e talentuoso fashion designer ama la natura e la moda, contesti apparentemente antitetici ma al contrario egregiamente armonizzati nelle sue creazioni.
Tiziano Guardini è stato più volte recensito dalla stampa specialistica quale NY Times, Vogue, Interview, e il Corriere della Sera infine, lo ha definito “lo stilista della natura”. Nasce negli anni 80’ a Roma, fin da bambino affascinato dal mondo della moda decide di intraprendere in età adulta il suo percorso di studio all’accademia Koefia di Roma, dove ottiene il titolo di stilista di moda e consegue il master in responsabile del prodotto, inizia varie collaborazioni in uffici stile di vari atelier romani, seguendo la scelta di affiancare alcune aziende di PAP e di accessori.
Partecipa nel 2012 all’edizione limited/unlimited proponendo la giacca “aghi di pino”.Nello stesso anno viene invitato alla Vogue Fashion Night Out a Roma nel 2012, e partecipa alla sfilata con un suo abito nella storica Trinità dei Monti. Accetta l’invito ad esporre all’interno della mostra “La seduzione dell’artigianato” presso il M.A.T.
A seguito della sua collezione di borse gli viene chiesto di partecipare come ospite al WHITE trade show a Milano nel gennaio 2013. Segue una serie di partecipazioni ad eventi di moda e di arte in Italia e a ottobre 2013 gli viene chiesto di esporre ad un evento alla Royal Albert Hall a Londra alcune delle sue creazioni. Nel 2014 viene invitato come ospite alle Nazione Unite a Ginevra all’interno dell’evento “Fashion for Forest and Forest for Fashion” insieme al Maestro Michelangelo Pistoletto.
E’ stato presente nel 2015, alla mostra “L’eleganza del cibo, tales about food and fashion”, c/o il Museo dei Mercati di Traiano a Roma, con un abito scultura realizzato attraverso il ricamo di radici di liquirizia.
Quest’anno ha sfilato nell’evento Ethical Fashion Show durante la Milano Fashion Week 2016. A marzo a Pechino vince il Bronze Hempel Fashion Award. Nell’estate 2016 è stato presente con tre sue opere sculture a New York presso il Chelsea Market all’interno della mostra “L’eleganza del cibo on tour”.
A luglio dello stesso anno ha collaborato con il premio Oscar Mrs. Milena Canonero, per lo realizzazione dello spettacolo “Cum Grande Humilitate” presso il Duomo di Milano.

PRESENTAZIONE PALAZZO PITAGORA
Giovedì 15 giugno 2017 – h. 17,00 – 21,00
Palazzo Pitagora www.palazzopitagora.it
Via Bertoloni, 3D, Quartiere Parioli -Roma

ViniVeri – Vini secondo Natura: dal 5 al 7 aprile 2014 a Cerea (VR)

 ViniVeri 2014 Vini secondo Natura dal 5 al 7 aprile Cerea (VRSi rinnova l’appuntamento con ViniVeri – Vini secondo Natura, ormai storica rassegna annuale dei produttori di vini naturali.
L’undicesima edizione di ViniVeri – Vini secondo Natura, che si svolgerà dal 5 al 7 aprile 2014 presso la Area Exp di Cerea (VR), è dedicata ad Emmanuel Giboulot, il viticoltore biodinamico originario della Borgogna che attualmente rischia 6 mesi di carcere e 30.000 euro di multa per essersi rifiutato di praticare il trattamento sistemico contro i parassiti delle viti. “Mio padre si è convertito all’agricoltura biologica nel 1970 ed ora siamo in regime completamente biologico e biodinamico. Non voglio annullare decenni di lavoro per applicare un trattamento i cui effetti sulla salute delle viti e sull’uomo sono ancora sconosciuti”, questo il pensiero di Giboulot.
Tante le novità di quest’anno, prima tra tutte il ritorno alla manifestazione di uno dei maestri e precursori della viticoltura biodinamica mondiale Nicolas Joly insieme a 26 produttori europei (Francia, Germania, Austria e Ungheria) ed a 9 italiani aderenti a La Renaissance des Appellations, l’associazione di vignaioli provenienti da tutto il mondo che praticano l’agricoltura biodinamica.
Protagonisti della tre giorni di ViniVeri 2014 saranno 140 produttori provenienti da ogni angolo d’Italia e da altri paesi europei uniti da una filosofia e metodologia produttiva comune che va oltre la certificazione biologica europea: quella di generare vini che non contengano addizioni di sostanze estranee alla frutta d’origine ed al terroir che le ha generate, né fatti attraverso processi dominanti, in sostanza senza l’uso della chimica di sintesi in vigna e senza l’uso di addizioni e stabilizzazioni forzate in cantina.
 Giampiero Bea Presidente Consorzio ViniVeri - Vini secondo NaturaInsieme ai produttori del Consorzio ViniVeri (Cappellano, Giuseppe Rinaldi, Ezio Cerruti, Ezio Giacomo Trinchero, Eugenio Rosi, Castello di Lispida, Casa Coste Piane, La Castellada, Dario Princic, Zidarich, Vodopivec, Mlečnik, Massa Vecchia, Oasi degli Angeli, Paolo Bea, Salvatore Ferrandes) ed a quelli di Renaissance des Appellations, saranno presenti un centinaio di “artigiani del vino” indipendenti italiani ed esteri: un assaggio di cultura del territorio che va dall’isola di Pantelleria, al centro del Mediterraneo, risale lo Stivale, attraversa Slovenia, Austria, Germania, Francia, Spagna, Portogallo fino all’isola di Madeira nell’Oceano Atlantico. Oltre ai vini ci sarà spazio anche per produzioni agroalimentari artigianali con 14 produttori di eccellenze: dal Parmigiano delle Vacche Rosse all’aceto Balsamico Tradizionale di Modena, dall’olio extravergine d’oliva alla Roveja e lo zafferano di Cascia fino al cioccolato di Modica, passando per prodotti da forno e formaggi da agricoltura biologica.
ViniVeri 2014 è un’occasione unica, per la stampa, gli operatori del settore o i semplici appassionati del vino, per incontrare i produttori-artigiani, conoscere ed informarsi su una filosofia di vita che si esprime in una produzione che ricerca il miglior equilibrio tra l’azione dell’uomo ed i cicli della natura.
Durante i tre giorni di ViniVeri 2014 non mancheranno speciali eventi con tavole rotonde, degustazioni guidate, proiezione di film e cene dedicate.
 Nicolas Joly Presidente La Renaissance des Appellations - ViniVeri 2014 Cerea (VRSi inizierà sabato 5 aprile, alle 18, con l’incontro-dibattito, moderato da Nicolas Joly e Giampiero Bea, con Emmanuel Giboulot e la “pasionaria” della civiltà contadina e delle lotte agrarie nel mondo, l’economista, sociologa e documentarista francese Silvia Pérez-Vitoria, autrice di libri come “Il ritorno dei contadini”, per il quale ha vinto il premio Nonino 2009 e “La risposta dei contadini”. Seguirà alle 20.30 la Cena dei Vignaioli, con i produttori presenti a ViniVeri 2014.
Anche quest’anno, visto il grande successo riscosso nelle ultime edizioni, all’uscita degli spazi espositivi vi sarà Spazio Enoteca VV2014 dove sarà possibile acquistare molte delle rare ed esclusive etichette presenti in degustazione a prezzo di cantina.
Il ticket giornaliero di ingresso a ViniVeri 2014 è di 20 € ed include il calice ed il libretto di degustazione.
Per maggiori informazioni sui produttori partecipanti a Viniveri 2014, prenotazioni cene ed eventi: http://
www.viniveri.net

Autunno alla Landriana: la mostra mercato del giardinaggio in versione autunnale

locandina Autunno alla LandrianaDal 4 al 6 Ottobre torna Autunno alla Landriana, il flower show dedicato al mondo del florovivaismo di qualità in versione autunnale. L’evento si svolgerà come di consueto ai Giardini della Landriana (Ardea – Tor San Lorenzo, in provincia di Roma), un meraviglioso parco mediterraneo divenuto negli anni un punto di riferimento per il turismo orticulturale in Italia… continua a leggere.

Gli appuntamenti del week end a Roma: 25 – 26 Maggio 2013

cop_temporarygallery-520x176Forte dei Marmi Temporary Shop 
Piazza San Lorenzo in Lucina 5A
25 e 26 Maggio 2013
Ingresso gratuito

Le Sorelle Zurlo, esperte in eventi di stile, aprono le porte di un negozio temporaneo in pieno centro storico, dove sarà possibile trovare le collezioni Primavera/Estate del prestigioso mercato di Forte dei Marmi.
L’appuntamento è in Piazza San Lorenzo in Lucina al civico numero 5/A con tante proposte di abbigliamento per uomo e donna.

arti e hortiArti e Horti Ville&Casali Country Fair 
Tenuta Valle Cento
SS Cassia Km 37,800
Settevene- Nepi (Viterbo)

Arti e Horti Ville&Casali Country Fair  è una mostra mercato dedicata allo stile di vivere in campagna. La manifestazione, organizzata dalla rivista Ville&Casali insieme alla proprietarie della Tenuta Valle Cento, è ideale per le famiglie con bambini … continua a leggere                                                                    

 

 

Risparmio energetico: un obiettivo comune a tante famiglie

lampade basse consumoIl buon senso è sempre il primo accorgimento per risparmiare sulle spese di casa contenendo i costi, ma spegnere le luci quando una stanza resta vuota di certo non può bastare!
Utilizzare l’elettricità in modo corretto significa contenere gli sprechi a vantaggio delle nostre tasche ed anche del nostro Pianeta: la bolletta si riduce ed il risparmio “collettivo” europeo in termini di minore emissione di CO2 è di ben 38 tonnellate all’anno non più immesse nell’atmosferacontinua a leggere

Fai da te: l’arte del riciclo entra nel mondo della moda

cinture heidi ritschL’arte del riciclo sta prendendo sempre più piede nel mondo della moda.
Oggetti che apparentemente hanno esaurito la loro funzione ma che, per le loro caratteristiche, possono trasformarsi in qualcosa di nuovo, con un diverso valore d’uso, sono ormai presenti nelle vetrine di tanti negozi di artigiani, giovani artisti, designer e sui banchi di numerosi mercatini nelle nostre città (come l’Happy Sunday Market di Roma al Lanificio Pietralata, vera fucina di idee!)… continua a leggere 

Da Facebook una idea per il riutilizzo degli oggetti: TE LO REGALO SE VIENI A PRENDERLO

Te lo regalo se vieni a prenderlo riutilizzo oggetti FacebookTe lo regalo se vieni a prenderlo” è un’iniziativa che promuove il re-utilizzo tramite regalo di qualunque tipo di oggetto, anche dei libri. Il fine è quello di “diminuire l’inquinamento ambientale, evitando di sovraccaricare le discariche con prodotti ancora validi e funzionanti“.
Il promotore del progetto è Salvatore Benvenuto, cittadino del Canton Ticino ed il primo…..continua a leggere 

La raccolta differenziata ha il suo design!

lecoAnche la raccolta differenziata ha il suo design!
Contenitori pensati per essere pratici ma originali, che vale la pena mostrare e non nascondere.
Flussocreativo ha ideato il progetto Leco: una vera stazione ecologica attrezzata, composta da quattro elementi, di cui due per alluminio e vetro, nei colori azzurro e verde e due più grandi di colore bianco per la carta e giallo per la plastica… continua a leggere